« L’appello muto » delle lacrime della Madre: “figlio, non disprezzare quel dolore”!

Maria ha parlato tante volte invitando alla penitenza, alla conversione del cuore: ora Ella piange. Le sue lacrime sono un messaggio rivolto agli uomini del nostro tempo. Il suo pianto è la continuazione del messaggio materno di Maria che chiama gli uomini alla penitenza, alla conversione. Ma qual è il significato più profondo di questo eclatante fenomeno? Continua...

Il “sigillo del Dio vivente” (Ap 7, 2-3)? La SS. Eucaristia! Le intuizioni di don Dolindo Ruotolo.

Potrebbe sembrare che questa rubrica esuli dal fine proprio del nostro sito mariano ma, in realtà, non è così perché è dalle indicazioni stesse della Vergine Maria durante le sue apparizioni che si scopre l'importanza della riflessione e della meditazione sulla Sacra Scrittura a cui di frequente Ella si appella e di cui invita alla lettura sapienziale. Continua...

Norme circa la procedura di discernimento, autorizzazione e approvazione delle rivelazioni private (prima parte)

Sarà utile (anzi direi necessario), parlando di apparizioni mariane, considerare brevemente le norme generali, i criteri di discernimento, i gradi di approvazione e/o autorizzazione di una rivelazione privata per poter fare un po’ di chiarezza in un ambito dove spesso si ingenera una grossolana confusione. Si richiederà, a tal fine, un’analisi e una spiegazione sommaria della procedura di discernimento della Chiesa con qualche opportuna puntualizzazione. Continua...

Akita comparata con altre mariofanie moderne. Akita e Fatima

Seguendo il filo aureo delle apparizioni mariane di cui spesso ho parlato, è evidente che esiste una stretta e forte connessione tra la mariofania nipponica di Akita ed altre di rilievo degli ultimi due secoli. Sebbene i collegamenti, ad una valutazione approfondita, potrebbero essere molteplici, vorrei fermare l’attenzione su due serie di apparizioni che mi sembra abbiano un legame particolarmente evidente e significativo con quelle di Akita: Fatima e Amsterdam. Continua...

Omelia del card. Pietro Parolin il 12 maggio 2017, un messaggio chiaro e profetico: “Fatima chiama alla militanza mariana”!

Le polemiche circa la “rilettura” di Fatima da parte di Papa Francesco nei suoi discorsi tenuti in occasione del pellegrinaggio a Cova da Iria del maggio scorso, pur giuste e legittime, hanno però finito per far deviare l’attenzione dall’importante omelia del Cardinal Segretario di Stato Pietro Parolin (11 maggio, Messa della Vigilia) a cui va tutta la gratitudine per le parole chiare e, in certo senso, programmatiche circa il messaggo di Fatima attualizzato oggi. Si tratta di una lettura autentica ed attualizzante dell’evento e del messaggio di Fatima. Continua...

I castighi preannunciati non sono estranei alla nostra generazione (Ap 8, 7-13)

Potrebbe sembrare che questa rubrica esuli dal fine proprio del nostro sito mariano ma, in realtà, non è così perché è dalle indicazioni stesse della Vergine Maria durante le sue apparizioni che si scopre l'importanza della riflessione e della meditazione sulla Sacra Scrittura a cui di frequente Ella si appella e di cui invita alla lettura sapienziale.

Fatima: Devozione al Cuore Immacolato e Consacrazione. Valore e significato del messaggio

Dopo aver visto come il Cuore Immacolato stia davvero al centro di Fatima, del suo messaggio, delle sue richieste e delle sue promesse, mi sembrano opportune alcune considerazioni per chiarire come la richiesta della “Devozione al Cuore Immacolato” non significhi qualcosa di diverso di “Consacrazione” al Cuore Immacolato. Sono, in realtà, come due sinonimi ma con delle sfumature da cogliere. La devozione al Cuore Immacolato possiede una “triplice dimensione”, che diventa, sul piano pratico, un triplice impegno di amore nei confronti di Maria: “venerazione”, “riparazione”, “consacrazione”. Continua...