La Madonna ad Anguera ha parlato diffusamente, lungo gli anni, di numerose tematiche gravi ed urgenti come le mode indecenti (1), le sette, lo spiritismo e i falsi profeti (2), la massoneria (3), l’immoralità del carnevale, ecc. Tra queste ve ne sono quattro, a mio parere, di estrema importanza sottolineate di frequente dal veggente Pedro in occasione delle sue catechesi-testimonianze. Su queste fermo brevemente l’attenzione. Esse sono:

  • la vita domestica e l’educazione cristiana dei figli da parte dei genitori;
  • l’aborto;
  • il peccato e l’Inferno;
  • il fumo, l’alcool e la televisione. 

1. La vita domestica e l’educazione dei figli da parte dei genitori:

Sono messaggi molto belli quelli in cui la Regina della Pace parla di questo argomento. In essi echeggiano, con accenti sapienziali, gli insegnamenti di morale familiare presenti nelle Lettere paoline e in quelle cattoliche (soprattutto la prima di san Pietro). Eccone alcuni:

  • « Cari figli, a voi che nel giorno del vostro matrimonio avete promesso davanti a Cristo di essere fedeli, siate pazienti (…). Siate onesti con vostra moglie, affinché il regno di Dio sia onorato dalla vostra fedeltà. Abbiate cura dei vostri figli. Insegnate loro la via della verità, che è la via di Dio » (n° 75, 27/8/1988);
  • « Cari figli, oggi il mio messaggio è per tutti quelli che tra di voi sono genitori. Insegnate ai vostri figli l’importanza di un rapporto personale con Gesù, il vostro amato Salvatore e amico. Insegnate loro l’importanza della preghiera, dell’amore per il prossimo. Insegnate loro come coltivare la pace. Insegnate loro a pregare. Voi siete i primi insegnanti dei vostri figli sulla via che conduce alla fede e alla santità. Nessuno può sostituirvi in questo compito, di questo siate sicuri. Il compito di educare i vostri figli nel cammino della verità è vostro. Dunque fatelo » (n° 243, 2/12/1989);
  • « Date il meglio di voi per far sì che il vostro ambiente familiare sia sempre una benedizione del Signore, non solo per voi, padri e madri, ma anche per i vostri figli e per coloro che vi guardano e seguono i vostri esempi (…). Abbracciate la missione di prendervi cura dei vostri figli e di condurli sul cammino del Signore. Grande è la vostra responsabilità e dovete essere sempre uniti nella preghiera, nella semplicità e nell’amore » (n° 1.993, 29/12/2001).

2. L’aborto

La Madonna ad Anguera, come in numerose altre sue visite e messaggi recenti, ha parlato dell’aborto in termini molto seri, scongiurando i suoi figli di pregare affinché termini questa orribile carneficina di vite umane che Ella dichiara essere « una delle principali cause della mancanza di pace nel mondo ». Ecco due messaggi a titolo di esempio:

  • « Cari figli miei piango (…) a causa dei delitti commessi dalle madri che abortiscono i propri bambini. Questo è un grande peccato. Un bambino che non ha chiesto di nascere viene ucciso dalla sua stessa madre: è una cosa terribile. L’aborto è un delitto. Figli miei, questo mi rende molto triste » (8, 5/12/1987);
  • « Cari figli, desidero parlarvi ancora dell’aborto, questo terribile crimine commesso da così tante persone e persino legalizzato in molti paesi. Perfino nazioni di antica tradizione cristiana sono giunti al punto di legittimare l’assassinio di bambini ancora nel grembo delle loro madri. Questa è una delle cause principali della mancanza di pace nel mondo. Pregate molto perché questa ingiustizia non venga più commessa » (160, 11/4/1989).

3. Il peccato e l’inferno

Chiarissime sono le parole della Regina della Pace circa la verità dell’Inferno, la sua esistenza, la sua eternità, e il numero straordinariamente alto di anime che vi cadono per non uscirvi più sono affermate con chiarezza inequivocabile: « Molte anime vanno all’Inferno … ». Sin da Fatima la Madonna ha voluto sensibilizzare il mondo circa questa verità che forse potrebbe dirsi la più drammatica di tutte le sue rivelazioni perché mentre i castighi temporali avranno un termine e riguardano in ogni modo questo mondo che passa, la perdizione dell’anima è per sempre, senza fine e non vi è alcun modo per poter cambiare la condizione eterna di così tante anime dannate! La causa di questa sciagura mostruosa è il peccato mortale, definito dalla Regina della Pace « la peggiore epidemia che esista nell’umanità ». sono tanti quelli che muoiono impenitenti in questo stato. Ecco perché le porte dell’Inferno si perdono ogni giorno per così tante anime!

  • « Ci sono figli che non capiscono, e non credono nell’esistenza dell’inferno. Chiunque pensa così sbaglia.L’inferno esiste, figli miei, e molti che sono morti si trovano lì perché non credevano alla sua esistenza. Se ognuno si fermasse per un momento a pensare a cosa sia l’inferno, ci sarebbero molte conversioni » (n° 21, 27/2/1988);
  • « Miei amati figli, oggi sono molto triste e addirittura piango nel vedere così tanti figli sulla via della perdizione, nonostante i tanti miei appelli. Oggi molte anime vanno all’inferno, e pochissime vanno in paradiso. Tutto questo è dovuto alla mancanza di obbedienza a Dio » (n° 6, 9/8/1988);
  • « Al giorno d’oggi, la grande maggioranza delle persone va in Purgatorio quando muore. Un certo numero va all’Inferno. Solo una minoranza va direttamente in Paradiso, senza passare attraverso il Purgatorio.Questo accade perché le persone non si preparano alla morte. Pensano che Dio e la sua legge non abbiano importanza » (n° 85, 24/9/1988);
  • « Cari figli, se vivete abitualmente in peccato mortale, voi siete spiritualmente morti. E se giungete al termine della vostra vita in questo stato, vi attende la morte eterna all’inferno. In questo mondo, che è divenuto peggiore dei tempi del diluvio universale, correte il rischio di essere eternamente perduti.In effetti, quante anime precipitano all’inferno tutti i giorni perché non accettano l’invito, che ho fatto in molte regioni del mondo, a ritornare alla strada che conduce a Dio seguendo il sentiero della preghiera, della penitenza e della conversione interiore (…). Fate attenzione. L’inferno esiste. È eterno. E oggi molti corrono il rischio di precipitare all’inferno perché hanno preso questa malattia mortale (il peccato, ndr)» (159, 8/4/1989); 
  • « Vivete in un mondo che non considera più peccato il male. Molti hanno perduto il senso del peccato, così il peccato viene sempre più commesso e giustificato, e un numero crescente di anime precipita ogni giorno all’inferno » (n° 222, 24/10/1989);

4. Il fumo, l’alcool e la televisione

La Madonna tocca questi tempi particolari in diversi messaggi, rivelando il pericolo dei vizi moderni tra cui la televisione è uno dei principali. In due di questi appelli Ella chiedeva:

  • « Cari figli, questo è ciò che vengo a supplicare oggi: rinunciate a fumare e, in particolare, ai programmi televisivi. Miei cari figli, la televisione vi ha completamente distrutto. Dopo aver assistito ai programmi televisivi non siete più in grado di concentrarvi e così non siete più in grado di pregare. Non perdete il vostro tempo guardando la televisione, rubando così momenti preziosi alla preghiera e all’ascolto delle mie parole. Attraverso la televisione, l’intera famiglia è penetrata da una sottile e diabolica tattica di divisione e corruzione. I più indifesi sono i bambini e i giovani (…). La televisione è una delle principali vie usate da satana per estendere il suo regno. Molti addetti alla produzione di programmi televisivi sono spiritualmente morti, perché si dedicano completamente a satana. Satana, con le sue tattiche ingannevoli, porta i miei poveri figli sulla strada che conduce alla perdizione. Vi chiedo, cari figli del mio Cuore Immacolato, di non partecipare mai a spettacoli profani » (n° 161, 15/4/1989);
  • « Rinunciate alle sigarette, all’alcool e, in particolare, ai programmi televisivi. Tramite queste rinunce potete aprire, nella vostra vita, uno spazio ancora maggiore per la preghiera e l’ascolto dei miei santi messaggi. Sappiate, voi tutti, che la televisione è lo strumento più forte e dannoso utilizzato dal mio avversario per portarvi al peccato e all’impurità. La televisione è diventata, oggi, un idolo adorato da tutte le nazioni della Terra, che entra nelle vostre case con un messaggio falso, nocivo a voi e alla vostra anima. In questo modo, la televisione corrompe la vostra vita, depositando nei vostri cuori il seme del male. Non assistete ai programmi televisivi, perché solo così diventerete grandi ai miei occhi » (n° 425, 13/07/1991);
  • « Rinunciate alla televisione per essere grandi agli occhi di Dio. L’immoralità cresce di giorno in giorno attraverso la televisione e l’ira di Dio non tarderà a colpirvi » (n° 587, 16/01/1993).

Note:

1) Circa le mode indecenti una volta la Regina del Cielo disse: « Cari figli, siate modesti nel vostro modo di vestire. Ci sono molte mode che offendono Dio, Nostro Signore, e così tante anime gettano se stesse nell’inferno ogni giorno. Date il buon esempio a tutti, specialmente con un modo di vivere austero, rigettando le mode sempre più provocanti e oscene. Siate vigilanti (…). Ricordate sempre che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo, e pertanto nulla di impuro dovrebbe macchiarlo […] » (233 – 24 ottobre 1989).

2) Circa il problema dello spiritismo e dei falsi profeti disse: « Se volete risolvere i vostri problemi tornate a Gesù, il Salvatore. Nessuno dovrebbe andare dai falsi profeti per risolvere i problemi, perché essi [sostengono di] lavorare nel nome di Dio solo per ingannare quei figli che non sono ben informati. Piango quando vedo qualcuno dei miei figli dedicarsi allo spiritismo o al candomblé, pensando in tal modo di poter risolvere i propri problemi. Ma essi non fanno che moltiplicare questi problemi. Questi falsi profeti sono già condannati all’inferno e vogliono portare con sè i miei figli innocenti » (34 – 5 maggio 1988).

3) Circa la Massoneria disse parole estremamente chiare: « Cari figli, la massoneria, con le sue tattiche ingannevoli, lavora in segreto per distruggere la mia chiesa. Sappiate, figli miei, che non c’è salvezza per coloro che fanno parte della massoneria, perché sono seguaci di Lucifero. Le persone che desiderano la salvezza la otterranno servendo solo Dio, e non servendo Dio e il diavolo » (n° 30, 16, 04, 1988); « l’azione del demonio condurrà un grande numero di consacrati a negare la vera dottrina. L’azione malefica della massoneria è riuscita a infiltrarsi anche all’interno della Chiesa, portando all’errore molti dei miei figli prediletti. Pregate. Solo la preghiera riuscirà a cambiare questa triste situazione. Apparentemente le cose vanno bene, ma questa non è la verità » (n° 1332, 12/10/1997).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...