Nostre radiotrasmissioni

Preghiera inter-religiosa 14 maggio: Fatima (ancora una volta) oscurata, boicottata

Per il 14 maggio è indetta dal Papa una giornata di preghiera in cui sono invitati gli appartenenti di tutte le religioni al fine di pregare per la pandemia in atto.

Al di là delle intenzioni di questa iniziativa, non possiamo non denunciarne un pericolo, che è quello dello scandalo. Sì, dello scandalo. Perché in questo modo, ancora una volta, passa il messaggio secondo cui l’appartenenza religiosa abbia un valore relativo. Insomma, è il pericolo del cosiddetto indifferentismo religioso, che a sua volta conduce inevitabilmente al relativismo religioso.

E’ questo il motivo per cui in passato la Chiesa ha sempre condannato qualsiasi partecipazione ad incontri di preghiera con non-cattolici e con non-cristiani.

La Chiesa ha sempre insegnato che Dio non può mai servirsi direttamente delle false religioni, così come non si servirebbe mai della menzogna. D’altronde questo succede anche nella vita di tutti i giorni: quale cuoco, per cucinare, si servirebbe di cibo avariato? O quale medico, per curare, di farmaci scaduti? E’ vero che chi appartiene ad una falsa religione può ugualmente salvarsi (nelle condizioni di ignoranza involontaria), ma –attenzione- si salva non perché ma malgrado appartenga ad essa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...