Nostre radiotrasmissioni

La Chiesa è nei travagli. Il mondo è perduto C’è una sola speranza

UNO SCRITTO “STORICO” (1978) DEL PADRE STEFANO MANELLI, FONDATORE DEI FRANCESCANI DELL’IMMACOLATA SU «FATIMA NOSTRA SPERANZA»

(…) Anche se attualmente in minoranza, le forze del bene ci sono e operano a sostegno della Chiesa. E poi, alziamo gli occhi e guardiamo la Madonna. Ella ci ripete, materna, le parole della più alta speranza: «Infine, il mio Cuore Immacolato trionferà». Sul traguardo finale della nostra epoca c’è scritto: vittoria. Il Cuore Immacolato di Colei che «schiaccia la testa» al nemico trionferà. Sarà Lei l’artefice della vittoria, Lei che rinnoverà l’umanità e la Chiesa per un’era di pace sulla terra, convertendo la Russia ed eliminando il comunismo.

Non dimentichiamoci che è stato sempre un potere della Chiesa quello di rinnovarsi. Mentre le altre civiltà o società si esauriscono con i tempi, e scompaiono, la Chiesa ha una riserva inesauribile di ripresa. Pensiamo, ad esempio, alle ricche civiltà dell’Assiria, di Babilonia, di Sparta e Atene. Finite, scomparse. La Chiesa, invece, quante volte assalita, smembrata, dissanguata, tante volte si è ripresa con forza e slancio novelli. Pensiamo alle tremende persecuzioni dei primi secoli; pensiamo alle gravissime spaccature provocate dalle eresie dell’arianesimo e del protestantesimo; pensiamo agli assalti furiosi dell’enciclopedismo (con Voltaire), dell’evoluzionismo (con Darwin), del materialismo (con Marx-Lenin).

Quante volte si è creduto di poter suonare l’ultima campana a morto per la Chiesa! E invece, la Chiesa, oppressa, si rialza più vigorosa, uccisa, risorge più viva che mai. E una legge fondamentale della vita della Chiesa la resurrezione, che si radica nel mistero della resurrezione di Cristo. La Chiesa ha questa garanzia divina che la rende impavida di fronte ad ogni oppressione e morte. Artefice della prossima resurrezione della Chiesa sarà l’immacolata con il Suo Cuore. E’ un dato veramente consolante che ci sostiene nel difficile cammino. Sappiamo, del resto, che l’immacolata si è fatta presente più volte e nei momenti più significativi della nostra storia, in particolare dalla metà del secolo scorso.

Nel 1858, ricordiamolo, K.Marx si presentò con l’introduzione alla critica dell’Economia Politica. L’Immacolata si presentò a Lourdes. Nel 1917 uscì il Manifesto della rivoluzione bolscevica che scoppiò in Russia. La Madonna si presentò a Fatima con il suo Cuore Immacolato, e profetizzò il ruolo poderoso della Russia comunista nel mondo, come flagello di Dio per gli uomini «che hanno occhi e non vedono, hanno orecchie e non odono» (Sai 115,5-6).

L’Immacolata e il suo Cuore Immacolato, contro il marxismo e leninismo. La Donna e il serpente. La Donna gli schiaccerà la testa. Ne siamo divinamente certi (Gn 3,15). (…)

Padre Stefano Manelli, Scritti II (articoli pubblicati dal 1972 al 1988), Casa Mariana Editrice, Frigento 2010, pp. 184-194.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...