Alla luce di ulteriori e recenti apporti degli studiosi di Fatima, sembra non vi siano più dubbi ormai sull’esistenza di due buste differenti fatte inviare da suor Lucia in Vaticano relative al Terzo Segreto. Questo allegato sembra possa contenere delle parole di suor Lucia ed altre attribuite alla Vergine SS., come alcune testimonianze di testimoni fidati porterebbero a concludere.

 

Dopo le brevi note introduttive, presento delle riflessioni sintetiche sul Terzo segreto attingendo dal ricco bagaglio di dati accumulati, nel corso degli anni, dagli studiosi di Fatima.

Innanzitutto sembra non vi siano più dubbi sull’esistenza di due buste differenti fatte inviare da suor Lucia in Vaticano relative al Terzo Segreto. In effetti, spiega Gaeta, « dal momento in cui il segreto venne letto da Giovanni XXIII hanno cominciato ad accavallarsi testimonianze e indizi contraddittori (…) che hanno fatto sorgere l’ipotesi che in realtà le buste siano due una contenente il testo della “Terza parte” rivelata nel 2000 e l’altra un “allegato” con la spiegazione della visione » (1). E aggiunge: « resta il fatto che una notevole quantità di testimonianze sembrano avvalorare l’ipotesi dell’allegato » (2). S. Gaeta, in proposito, ha realizzato una tabella riassuntiva molto chiara (3):

L’allegato di cui si parla dovrebbe contenere, presumibilmente, il prosieguo delle parole della Vergine riportate da suor Lucia nelle sue “Memorie”: In Portogallo si conserverà sempre il dogma della fede, ecc. Questo non ditelo a nessuno. A Francesco si, potete dirlo”, quanto meno a giudicare da due dati. Uno è quello riportato da J. Alonso che, in un suo opuscolo sul Terzo Segreto, ricorda che, inserendo questa frase nella “Quarta memoria”, suor Lucia avrebbe mostrato il contenuto essenziale del Terzo Segreto, come la veggente lascia trasparire nella risposta al vescovo da Silva che le chiedeva di redigere la “erza ed ultima parte del Segreto del 1917: « non è necessario ad ogni costo, dato che in un certo senso l’ho già detto » (4).

inoltre frere Michele de la Sainte Trinité fa sapere che, nell’autunno del 1952, Papa Pio XII inviò in missione speciale a Fatima un sacerdote, padre Joseph Schweigl, S.J. La sua missione era quella di interrogare suor Lucia nel suo convento, a Coimbra, in Portogallo. Rientrando da Fatima nel 1952 confidò ad un collega dell’istituto Russicum di Roma: « non posso rivelare nulla di ciò che ho appreso a Fatima riguardo al terzo Segreto ma posso dire che ha due parti: una riguarda il Papa e l’altra, a rigor di logica (…) dovrebbe essere la continuazione delle parole “in Portogallo si conserverà sempre il dogma della fede” » (5).

Di contenuto simile fu una conversazione telefonica che l’antico segretario di Papa Roncalli ebbe il 18 luglio 2006 con lo studioso Solideo Paolini, che gli faceva notare il problema delle due date in cui Paolo VI avrebbe letto il Segreto, 27 giugno 1963 secondo lo stesso arcivescovo Capovilla, il 27 marzo 1965 secondo l’arcivescovo Bertone: « Monsignor Capovilla: “Ma io giustifico, forse il plico Bertone non è lo stesso del plico Capovilla”. E io subito interrompendolo: “Quindi entrambe le date sono vere perché del Terzo Segreto ci sono due testi?”. Qui c’è stata una breve pausa di silenzio, poi monsignore riprese: “Per l’appunto!” » (6).

Questo allegato sembra possa contenere delle parole di suor Lucia ed altre attribuite alla Vergine SS. Questo è quanto si ricava dalla nota testimonianza di mons. Stanislao Dziwisz, il fidato segretario di Giovanni Paolo II, che confidò al vaticanista Marco Tosatti: « non sempre si capisce bene che cosa dice la Madonna e che cosa dice suor Lucia » (7). Questa difficoltà non può certo riferirsi alla visione pubblicata nel 2000 dal momento che in essa non compare nessuna parola della Madonna. A rigor di logica, l’annotazione di mons. Dziwisz deve riferirsi ad un altro testo in cui vi si trovino come incrociate parti riferite dalla Madonna ed altre da suor Lucia.

Note

1) S. Gaeta, Fatima. Tutta la verità. La storia, i segreti, la consacrazione, San Paolo, Cinisello Balsamo 2017, p. 77.

2) Ivi, p. 114.

3) Ivi, pp. 78-79. Lo schema così formattato l’ho preso in prestito da http://www.famigliacristiana.it/articolo/1917–2017-il-centenario-di-fatima-vi-spieghiamo-i-misteri-del-3-segreto.aspx

4) Cf Padre J. Alonso, La verdad sobre el Secreto de Fatima, Fátima sin mitos, Ediciones Sol de Fátima, Madrid, 2a edición, 1976, p. 64.

5) Frere Michel de la Sainte Trinité, The whole truth about Fatima, volume 3, parte 2, capitolo 5.

6) S. Paolini, Non disprezzate le profezie, Immaculate Heart Publications, Buffalo, New York 2010, p. IX.

7) M. Tosatti, Il Segreto non svelato, Piemme, Casale Monferrato 2002, pp. 50.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...